Protesi allergan

Vorrei tranquillizzare la mie pazienti a cui ho impiantato protesi Allergan (prima denominate INAMED), come potete leggere non vi sono condizioni di preoccupazione per tali impianti. Vorrei sottolineare che tali impianti proteici sono a tutt’oggi quelli più diffusi al mondo sia per la chirurgia estetica che per quella ricostruttiva, oltre a quelli più studiate. Sono comunque in attesa di avere ulteriori informazioni”, riporto quanto comunicatomi dalla società Sicpre con il collegamento al Ministero della Salute.

Caro Socio Simone GRAPPOLINI,
a chiarimento di notizie allarmistiche diffuse su alcuni quotidiani e sul web, ti segnalo quanto pubblicato il 21 dicembre nel sito del Ministero della Salute che evidenzia “come ad oggi non sussiste alcun incremento del rischio e non vi è alcuna indicazione al richiamo dei pazienti già impiantati. Nessun ulteriore controllo clinico di follow-up deve essere eseguito in aggiunta a quanto regolarmente già prescritto dal proprio medico curante”. 
“L’Organismo Notificato francese GMED ha richiesto, infatti, alla ditta, in data 14 dicembre 2018, documentazione aggiuntiva prima di procedere al rinnovo del certificato CE. La ditta Allergan Limited sta collaborando con l’Organismo Notificato al fine di fornire quanto richiesto”.
Verrai tenuto tempestivamente informato di ulteriori evoluzioni. 
Con i migliori saluti, Daniele Fasano
Presidente SICPRE 

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono chiusi.